Stop alle violenze di genere: formare per fermare

Luogo Evento
Sala Renata Bergonzoni, Casa delle Donne di Modena
Data Evento
13/11/2019 ore 08:30
Stop alle violenze di genere: formare per fermare

Mercoledì 13 novembre dalle ore 9.00 alle ore 18.00 presso la Sala Conferenze della Casa delle Donne di Modena si è tenuto il seminario di formazione “Stop alle violenze di genere: formare per fermare”, progettato dal Centro documentazione donna, nell’ambito del progetto “Mettiamoci in pari. Incubatore di progetti contro la discriminazione e la violenza di genere”, promosso dalla Fondazione di Modena. L’iniziativa è promossa con il patrocinio di Comune di Modena e G.I.U.L.I.A. giornaliste. Scarica la locandina.

Il seminario – rivolto principalmente a operatori e operatrici della comunicazione e a avvocati/e, ma aperto a tutte le persone interessate – ha riguardato il tema della comunicazione mediale e sociale della violenza contro le donne e è stato strutturato in due parti: la sessione del mattino ha previsto un inquadramento teorico più generale su stereotipi e discriminazioni di genere; mentre quella pomeridiana si è concentrata su strumenti ed esempi di buone prassi per una informazione corretta e una rappresentazione della realtà non discriminante.

Il seminario è stato accreditato dalla Fondazione Ordine Giornalisti Emilia-Romagna e dà diritto a 9 crediti formativi deontologici e dall’Ordine Avvocati Modena.

 

PROGRAMMA

I SESSIONE: Inquadramento teorico generale: stereotipi e discriminazioni di genere

“Costruire e decostruire gli stereotipi di genere attraverso i media: una sfida possibile”Vittorina Maestroni, presidente Centro documentazione donna.

“Discriminazioni di genere tra diritto e società: prevenzione, contrasto e nuove prospettive di tutela”Barbara Giovanna Bello, CRID-Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e Dipartimento di Scienze Giuridiche Università degli Studi di Milano.

“La Commissione Pari Opportunità FNSI. Ricerca-indagine sulle molestie nelle redazioni”Mimma Caligaris, giornalista, Presidente CPO-Federazione nazionale stampa italiana.

II SESSIONE: Strumenti, ricerche e buone prassi: indicazioni per una corretta informazione

“Linee guida per una corretta informazione sulle discriminazioni di genere. Il manifesto di Venezia”Silvia Bonacini, giornalista, Centro documentazione donna.

“Gli stereotipi di genere nell’informazione”Monia Azzalini, Osservatorio di Pavia e Università Ca’ Foscari di Venezia. Video.

“Raccontare il femminicidio tra cronaca e responsabilità”Chiara Gius, Università di Bologna, Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali.

“Il giornalismo d’inchiesta sulle discriminazioni di genere”Giulia Bosetti, giornalista, autrice “Presa Diretta” Rai Tre.

“Le discriminazioni di genere in ambito sportivo: il manifesto donne e sport”Silvia Garambois, presidente  G.I.U.L.I.A giornaliste.

“Stereotipi nella migrazione. Problematiche deontologiche”Giovanni Rossi, Presidente Ordine dei Giornalisti Emilia Romagna.

 

L’iniziativa è gratuita e promossa con il patrocinio di Comune di Modena e G.I.U.L.I.A. giornaliste. Per informazioni: Centro documentazione donna, 059 451036 oppure biblioteca@www.cddonna.it

Progetto Correlato: